L’origine della rabbia

A volte la rabbia è un sintomo di un disturbo mentale latente.

La rabbia è un’emozione comune che tutti noi proviamo a un certo punto della nostra vita. È una reazione utile che ci permette di esprimere un’opposizione o ostilità nei confronti di qualcuno o qualcosa che ci ha fatto del male. Situazioni diverse scatenano tipi di rabbia diversi, che vanno dal semplice fastidio a scatti d’ira veri e propri. La rabbia può essere estremamente malsana se diventa un’abitudine o ci induce a comportamenti distruttivi, ma non è necessariamente negativa. Può nascere dalla paura, dal dolore, dalla frustrazione o essere causata da alcuni tipi di disturbi mentali. Continuiamo a leggere per scoprire l’origine della rabbia e cosa possiamo fare per gestirla senza rovinare la nostra vita e le nostre relazioni.

Le 6 cause più comuni della rabbia

Alcune delle cause più note della rabbia sono:

  • stress e situazioni stressanti 
  • frustrazione
  • ingiustizie subite
  • minacce, reali o percepite
  • disturbi mentali latenti
In questo articolo, ci concentreremo sull’ultima.

I disturbi mentali all’origine della rabbia

Capire esattamente qual è l’origine della rabbia può essere difficile, soprattutto quando non è legata ad un evento specifico ma a esperienze del passato, che a volte risalgono all’infanzia. Un recente studio ha dimostrato che l’8% della popolazione americana prova rabbia intensa, inappropriata o difficile da controllare. Anche se tutti provano rabbia occasionalmente, una rabbia persistente e incontrollata non è altrettanto comune. Circa il 90% dei soggetti dello studio che hanno mostrato segni di rabbia incontrollata rispondevano ai criteri di almeno un disturbo mentale. Spesso infatti i disturbi mentali contribuiscono alla rabbia e determinano il modo in cui la si esprime.

Depressione 

Molte persone, alcuni medici inclusi, credono che la depressione sia caratterizzata soltanto da tristezza e mancanza di motivazione e non considerano la rabbia un sintomo. Persino il Manuale diagnostico e statistico dei disturbi mentali, che è lo strumento utilizzato dai professionisti della salute mentale per le diagnosi, la omette. In realtà, la rabbia, che sia manifesta o latente, è un sintomo molto comune della depressione. In base ad alcuni studi, la presenza di attacchi di rabbia nelle persone affette da depressione è tra il 30% e il 40%.

DOC – Disturbi ossessivi compulsivi

Ci sono diversi tipi di disturbi ossessivi compulsivi (DOC). Essi sono caratterizzati da diversi gradi di pensieri indesiderati (ossessioni) che portano a comportamenti compulsivi, messi in atto nel tentativo di bloccarli. Questi disturbi di solito includono i seguenti sintomi:  

  • Paura dei germi, dello sporco o della contaminazione
  • Bisogno di disporre gli oggetti in maniera ordinata e simmetrica
  • Pensieri indesiderati di perdita del controllo e di autolesionismo

Anche la rabbia è un sintomo molto comune tra le persone affette da DOC. Secondo alcuni recenti studi, metà dei soggetti con DOC ha avuto attacchi di rabbia.

Abuso di alcolici

Il disturbo da uso di alcol comprende l’abuso di alcol, la dipendenza e l’alcolismo. Nel 2019, oltre 14 milioni di adulti di età pari o superiore a 18 anni hanno sofferto di questo disturbo. Essendo una droga psicoattiva, l’alcol altera sentimenti e umore. Chi ne è intossicato può sentirsi felice, disinvolto, ma anche arrabbiato. La maggior parte delle persone che fanno uso di tabacco, alcol e sostanze illegali manifesta rabbia. La connessione tra alcol e rabbia è ciclica. Chi si sente arrabbiato beve per cercare di auto-curarsi, ma l’abuso di alcol causa irritazione, ostilità e aggressività. È difficile spezzare questo circolo vizioso, a meno che non si inizi una terapia ad hoc per liberarsi dalla dipendenza e scoprire l’origine della propria rabbia.

ADHD

Il disturbo da Deficit di Attenzione e Iperattività (ADHD) è una condizione che comporta mancanza di concentrazione e, talvolta, iperattività. Anche se i criteri diagnostici dell’ADHD non includono la rabbia, essa è una parte fondamentale di questo disturbo per molti adulti e bambini. L’ADHD infatti rende difficile regolare impulsi ed emozioni, sia positive che negative. È stato stimato che il 3-4% della popolazione italiana sia affetta da questo disturbo.

Disturbo bipolare

Il disturbo bipolare è caratterizzato dall’alternanza tra mania e depressione. Molte persone che ne soffrono spesso provano una rabbia estrema, instabile e imprevedibile. Spesso non c’è una ragione o un evento specifico che la scatena.

DOP – Disturbo oppositivo provocatorio

Il disturbo oppositivo provocatorio (DOP) viene spesso diagnosticato nei bambini. I sintomi più comuni a livello comportamentale sono atteggiamento di sfida e ostilità nei confronti delle figure autoritarie, genitori e pari. I bambini affetti da DOP provano spesso rabbia e risentimento.

Disturbo esplosivo intermittente

Il disturbo esplosivo intermittente (abbreviato in IED) ha alcuni sintomi in comune con il disturbo oppositivo provocatorio, ma è un disturbo a se stante. Chi soffre di IED ha gravi e ricorrenti esplosioni d’ira e manifesta:

  • aggressione fisica a animali e persone, tra cui genitori e figure autoritarie
  • distruzione di oggetti
  • desiderio di farsi del male

Lutto

Tutti noi viviamo un lutto a un certo punto della nostra vita. È una sofferenza emotiva che si manifesta quando perdiamo qualcuno o qualcosa di importante. Solitamente questo tipo di dolore è caratterizzato da sentimenti di tristezza e impotenza, ma a volte anche dalla rabbia. Non dev’essere necessariamente la perdita del proprio sposo a causarla. La morte di una persona cara è spesso seguita da cambiamenti importanti, economici o sociali, come un trasferimento forzato o la perdita del proprio stile di vita; ciascuno di essi può innescare la rabbia. Essa è spesso uno step inevitabile nell’elaborazione del lutto. 

Arrivare all’origine della rabbia

Un attacco d’ira improvviso può essere spaventoso, ma non è un fenomeno così inusuale. Imparare a sfogare la rabbia in modo sano può evitare il ripetersi di queste esplosioni. Se la rabbia inizia ad essere fuori controllo e a manifestarsi in momenti del tutto inappropriati o senza particolari ragioni, è il momento di chiedere aiuto e iniziare a fare terapia. Una volta compresa l’origine della rabbia, gestirla sarà più facile. Cozily può metterti in contatto con uno psicologo qualificato che ti aiuterà a elaborare i tuoi sentimenti e ti fornirà gli strumenti adatti a gestirli. Non aspettare. Inizia ora.

Hai bisogno di supporto specifico sul tema affrontato in questo articolo? Scarica subito l'App di Cozily!

Matteo Corda

Specializzato in Psicoterapia Ipnotica, utilizzata per il rinforzo delle risorse interne, per il miglioramento lavorativo, relazionale e individuale.

Vuoi entrare subito in chat con un nostro psicologo online e valutare con lui come quale tipo di percorso è più adatto a te? Completa subito il questionario e saremo a tua completa disposizione! 

La prima seduta conoscitiva in chat o video è gratuita!

Preferisci scegliere in autonomia un percorso specifico già strutturato, sulla base dei tuoi bisogni? 

Puoi visitare il nostro Negozio online!

×
×

Carrello